Considerazioni di un giovane faentino

A seguito della diretta da Faenza della trasmissione di Rete 4 “Dalla vostra parte” un giovane faentino ci ha inoltrato queste sue considerazioni sulla partecipazione al programma e più in generale sull’affaire del mediatore culturale dell’ASP della Romagna Faentina. Abbiamo chiesto di pubblicarle perchè in maniera disinteressata e neutra ha fatto una bella riflessione sulla vicenda.

CONSIDERAZIONI PERSONALI RIGUARDANTI LA PARTECIPAZIONE DI UNA DELEGAZIONE FAENTINA ALLA TRASMISSIONE “DALLA VOSTRA PARTE”

Continue reading

Campagna Nazionale del PD di ascolto rivolta ai nostri iscritti e ai nostri elettori

Le nostre idee per l’Italia

La campagna di ascolto del PD dell’Emilia-Romagna

Il 21 gennaio parte la campagna Nazionale del PD di ascolto rivolta ai nostri iscritti e ai nostri elettori.

Una campagna che ha come obiettivo quello di raccogliere idee e proposte che contribuiscano a costruire il programma del nostro partito, l’orizzonte che ci poniamo davanti, le risposte che vogliamo dare, come PD, ad una società che cambia, a milioni di persone che oggi attraversano momenti di vera difficoltà economica e sociale e che vivono al contempo una crisi di rappresentanza democratica (come ci ha dimostrato anche il voto del referendum costituzionale). 

Continue reading

Il nuovo regolamento di convivenza civile e polizia urbana

Un regolamento che detta le norme per la civile convivenza e le relative regole con l’obiettivo di costituire una società coesa. Vengono quindi indicati i comportamenti da tenere e le buone pratiche da attuare nei luoghi pubblici e vengono chiaramente indicate e specificate le regole da seguire rispetto ai diversi aspetti della vita cittadina.

Continue reading

500 giorni di governo visti dal capogruppo Bosi

Tratto da Buonsenso Faenza

Nell’ambito del dossier “Comunali 2015 – Faenza 500 giorni dopo” presentiamo l’intervista a Niccolò Bosi, capogruppo Pd all’interno del consiglio comunale di Faenza. Con lui abbiamo approfondito diversi temi: Faenza come città “in trasformazione”, la riorganizzazione nell’ambito dell’Unione dei Comuni, la laicità e il risultato referendario sulla riforma costituzionale.

Continue reading

Ordine del Giorno sulla riorganizzazione ospedaliera

Approvato all’unanimità un ordine del giorno sul tema della riorganizzazione ospedaliera. L’odg, presentato dal PD e al quale hanno presentato emendamenti anche le opposizioni (emendamenti poi accettati), oltre a sostenere il progetto di integrazione tra gli ospedali di Faenza e Lugo in coordinamento con quello di Ravenna, pone l’attenzione sulle questioni territoriali, sulla necessità di avere figure di alta professionalità e che tutti i posti vacanti siano ricoperti. Si chiede altresì di rivalutare la diminuzione dei posti letto e di garantire la guardia medica pediatrica h24. Infine viene chiesto di considerare la questione della mobilità e si chiede il mantenimento degli impegni assunti dall’ASL sul tema di investimenti in edilizia ospedaliera e ammodernamento tecnologico.

Continue reading

Il bilancio sociale del 2016

Il Bilancio Sociale è un’innovativa azione che permette di rendere trasparente l’attività del Comune agli occhi del cittadino per esplicitare il rapporto esistente tra il processo di ideazione e formulazione delle politiche pubbliche e l’attuazione di queste ed erogazione dei servizi. Spesso si sente domandare, cosa fa il Comune? Il Bilancio Sociale serve a questo a far vedere quello che viene fatto.

Continue reading

Sui disagi nella raccolta rifiuti

Indubbiamente la nostra città, ma non solo, è stata soggetta a diversi e gravi disservizi, alcuni dei quali ancora in corso, concernenti la raccolta dei rifiuti (indifferenziati, carta e plastica/lattine/vetro) e lo spazzamento delle strade.

Quello che è accaduto è inaccettabile e sicuramente non possiamo accettare che si riverifichino. I nostri territori in questi anni hanno sempre visto un buon servizio inerente raccolta e spazzamento, ma questa non può essere una scusante, noi vogliamo che questo servizio, per il quale paghiamo (tramite la TARI), sia sempre ottimale ed efficiente perchè una città bella per forza deve essere una città pulita, libera da rifiuti.

Continue reading