Sui disagi nella raccolta rifiuti

Indubbiamente la nostra città, ma non solo, è stata soggetta a diversi e gravi disservizi, alcuni dei quali ancora in corso, concernenti la raccolta dei rifiuti (indifferenziati, carta e plastica/lattine/vetro) e lo spazzamento delle strade.

Quello che è accaduto è inaccettabile e sicuramente non possiamo accettare che si riverifichino. I nostri territori in questi anni hanno sempre visto un buon servizio inerente raccolta e spazzamento, ma questa non può essere una scusante, noi vogliamo che questo servizio, per il quale paghiamo (tramite la TARI), sia sempre ottimale ed efficiente perchè una città bella per forza deve essere una città pulita, libera da rifiuti.

HERA, il titolare del servizio di spazzamento e raccolta, ha ammesso che il nuovo fornitore, individuato con una gara ad evidenza europea per sub-appaltare l’attività, si è rivelato per impiego di mezzi e di personale inadeguato. Spetterà quindi ad HERA fare in modo che il servizio venga ripristinato in maniera ottimale nel più breve tempo possibile.

In tal senso abbiamo una garanzia: ATERSIR. L’Agenzia Territoriale dell’Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti ha il compito della definizione e approvazione dei costi del servizio, dell’approvazione del piano d’ambito, delle decisioni relative alle modalità di affidamento del servizio, del controllo sulle modalità di erogazione dei servizi e del monitoraggio e valutazione, tenendo conto della qualità ed entità del servizio reso in rapporto ai costi. Atersir, una volta quantificato il danno, dovrà stabilire una penalizzazione a carico di Hera che dovrà poi essere tramutata in un equivalente sconto nelle bollette della Tari, rendendole più leggere di quelle dell’anno precedente.

Non si mette qui in dubbio il ruolo strategico di HERA ma si ravvisa la necessità che si ritorni allo spirito originario con cui è stata creata, ovvero il presidio dei territori erogando un servizio che sia il migliore possibile e di qualità, non accettiamo di accontentarci. In tal senso sono stati richiamati e verranno richiamati i dirigenti dell’Holding affinchè si ritorni allo spirito che l’ha vista nascere. Hera dovrà compiere scelte decise in modo tale che non si verifichino mai più disservizi, ancorchè se temporanei.

Sicuramente in futuro le varie gare andranno predisposte equilibrando da un lato certamente il ribasso economico e dall’altro ottenendo garanzie circa la qualità del servizio, soprattutto per quanto concernerà le future gare di sub-appalto.

Bisognerà poi predisporre meccanismi di controllo, che siano efficaci, sia all’atto della gara, ma anche nel momento dell’avvio del lavoro da parte dei nuovi fornitori controllando quindi che ci sia corrispondenza tra quanto dichiarato e quanto effettivamente nelle disponibilità da parte dei fornitori del servizio.

Noi non siamo stati con le mani in mano: abbiamo vigilato, abbiamo alzato la voce e lo faremo ancora perchè non accetteremo più situazioni simili a questa.

FacebookTwitterGoogle+Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *