ASP e gestione migranti: ecco come stanno (davvero) le cose.

Facciamo un po’ di chiarezza sul caso del mediatore culturale impiegato dall’ASP per la gestione delle azioni legate ai richiedenti asilo nel nostro territorio.

Nella puntata del 17 gennaio del programma di Rete 4 “Dalla vostra parte” è andato in onda un servizio che riguardava la gestione dei richiedenti asilo da parte dell’Azienda Servizi alla Persona (ex opere pie) della Romagna Faentina.
Il servizio era costruito per raccontare una storia che è diversa dalla realtà dei fatti ed evidentemente finalizzata a “far arrabbiare”. Per questo motivo abbiamo ritenuto indispensabile registrare questo video per riportare la realtà dei fatti su questa questione.
Nel filmato vengono, chiaramente e con dei dati, spiegate da parte di Giovanni Malpezzi (Sindaco di Faenza e Presidente dell’Unione della Romagna Faentina), Massimo Caroli (Presidente ASP Romagna Faentina) e Fabio Anconelli (Sindaco di Solarolo con delega al welfare per l’Unione della Romagna Faentina) le azioni e i percorsi che si sono seguiti nella gestione migranti e per l’individuazione del mediatore culturale.
Certo ognuno potrà fare le sue considerazioni, ma per farlo è giusto ed opportuno conoscere come stanno davvero le cose.
Clicca sul link per vedere il video –> https://www.youtube.com/watch?v=0yaIVKsKtA0&t=8s
Aiutaci a far conoscere come stanno davvero le cose, condividi il video sulla tua bacheca facebook –> https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=727753230723288&id=289445614554054
FacebookTwitterGoogle+Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *