Incentivi per stimolare lo sviluppo economico

SVILUPPO ECONOMICO: PRONTI GLI INCENTIVI PER CHI CREA NUOVA OCCUPAZIONE NEL TERRITORIO FAENTINO 

Il documento è stato approvato a maggioranza in occasione del Consiglio Comunale di lunedì 13 marzo

FAENZA (RA) – Con 15 voti favorevoli, 7 di astensione e 1 contrario, Il Consiglio Comunale ha approvato il nuovo Regolamento che definisce i contributi e le misure incentivanti per le imprese che decidono di insediare o di ampliare l’attività economica nel territorio del Comune di Faenza.

Il Regolamento è un documento strategico concepito per favorire la ripresa e migliorare la competitività e l’attrattività del territorio faentino. I benefici per le imprese consisteranno in un contributo massimo equivalente all’importo che l’impresa ha sostenuto per i tributi locali (IMU, TARI, Imposta sulla pubblicità) riferibili al nuovo insediamento o ampliamento dell’attività esistente.

Per il Sindaco di Faenza Giovanni Malpezzi:

“Questo documento è il frutto di un lungo percorso di confronto con le forze economiche, imprenditoriali  e sindacali del territorio e rappresenta una delle azioni principali del Patto per lo Sviluppo, sottoscritto a fine gennaio.

Il regolamento è un atto concreto per sostenere chi decide di investire nel nostro territorio, utilizzando la leva della fiscalità locale per premiare chi sceglie Faenza per ampliare o creare attività d’impresa.

Lavorare per favorire lo sviluppo economico di un territorio, significa mettere le imprese in condizioni di crescere e assumere. Questo in futuro sarà possibile seguendo tre direttrici: alleggerimento della pressione burocratica e fiscale sulle piccole e medie imprese, crescita dell’innovazione e sostegno alla cultura d’impresa.

Una nuova attività vuol dire più sviluppo, più lavoro, più indotto e nuove opportunità per il nostro territorio. Adesso andiamo avanti restando al fianco di chi ogni giorno si impegna con fatica e passione per contribuire alla crescita economica e sociale  della nostra comunità”.

FacebookTwitterGoogle+Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *